Milan: Big, progetti inediti e qualche digressione: 
dal 12 gennaio allo Spazio Teatro 89 di Milano scatta la rassegna “Jazz Set 89 presenta Originals”-img

Milan: Big, progetti inediti e qualche digressione: 
dal 12 gennaio allo Spazio Teatro 89 di Milano scatta la rassegna “Jazz Set 89 presenta Originals”


12 gennaio 2017 presso Spazio Teatro 89, via Fratelli Zoia 89, 20153 Milanol a Milan.

MILANO – Con l’inizio del nuovo anno il jazz è ancora protagonista allo Spazio Teatro 89 di Milano: la consolidata rassegna “Jazz Set 89” si trasforma, con piccoli ma significativi cambiamenti, in “Jazz Set 89 presenta Originals”, ponendo così l’attenzione su gruppi e formazioni che hanno da poco pubblicato album e progetti inediti.
In programma cinque concerti, dal 12 gennaio al 30 marzo, con alcuni dei più noti musicisti della scena nazionale (un nome su tutti, il chitarrista Bebo Ferra) e con un’incursione nel territorio del blues per l’ultimo live in agenda, quello della band guidata dall’emergente Gabriele Scaratti.
Si comincia giovedì 12 gennaio con “Spleen”, progetto nato da un’idea del batterista Emanuele Serra. Dopo anni di ricerca e studio dell’opera di Charles Baudelaire, poeta che per Serra rappresenta una significativa fonte di ispirazione artistica, esce un’interpretazione musicale di sei liriche raccolte ne “I fiori del male”, il capolavoro di uno dei padri del Decadentismo. Il quintetto di Emanuele Serra è composto da Marcella Malacrida (voce), Mirko Puglisi (piano), Alex Sabina (sax) e Claudio Ottaviano (contrabbasso): la scelta dei musicisti – che hanno alle spalle collaborazioni con jazzisti di fama tra cui Franco Cerri, Enrico Intra, Mario Rusca, Marco Vaggi, Gabriele Comeglio, Albert Heath, Jimmy Heath, Dino Rubino, Francesco Cafiso e molti altri – è stata fondamentale per la ricerca di un suono ben definito, in grado di ricreare un’atmosfera personale ma coerente con la selezione delle poesie.
Il secondo appuntamento è fissato per giovedì 26 gennaio, quando sul palco dello Spazio Teatro 89 si esibirà il Voltage trio di Bebo Ferra, affermatosi ormai da diversi anni come uno dei più importanti e creativi chitarristi jazz: la sua lunga militanza nel Devil Quartet di Paolo Fresu l’ha posto, infatti, all’attenzione del pubblico italiano ed europeo. In questo nuovo progetto (il disco “Voltage” è uscito nel corso del 2016) Ferra si presenta con Gianluca Di Ienno all’organo hammond e Nicola Angelucci alla batteria, considerati tra i jazzisti più interessanti della loro generazione. La proposta del trio mantiene intatte le caratteristiche della cifra stilistica di Ferra: la cantabilità delle melodie e l’interesse per la poliritmia restano fondamentali, ma questa volta cambia il contesto sonoro, meno acustico e meno intimista.
Il 9 febbraio, per il terzo concerto della nuova rassegna, sarà la volta dei Café Pearls, la formazione capitanata dal bassista e contrabbassista Marco Antonio Ricci. Ricci e la sua band, che condividono l’idea musicale di un jazz sempre aperto alle contaminazioni, suoneranno i brani dell’album “Café Pearls”: otto composizioni originali che si ispirano ai suoni e all’estetica jazz-rock, con una  speciale attenzione alla musica dei Weather Report e, in particolare, alle composizioni di Joe Zawinul e Wayne Shorter. Il tutto in una chiave personale, ma al tempo stesso non distante dalle sonorità originali e da quelle degli altri gruppi in auge a cavallo tra gli anni ‘70 e ‘80. Un viaggio musicale dai colori forti del jazz elettrico alle sfumature pastello del jazz europeo.
Due settimane dopo, giovedì 23 febbraio, spazio ai Founda(c)tion, che presenteranno “As It Is”. Questo secondo lavoro della band raccoglie brani originali e una cover molto speciale: un viaggio nel mondo del groove con improvvisazioni che spaziano da atmosfere larghe e sognanti al soul-jazz più moderno. I Founda(c)tion hanno partecipato a due edizioni di “Umbria Jazz” (nel 2010 e nel 2011) e hanno aperto i concerti di grandi artisti quali Chaka Khan, Maceo Parker e Tower of Power.
Infine, come già accennato, giovedì 30 marzo nell’auditorium dello Spazio Teatro 89 risuoneranno le note blues della band di Gabriele Scaratti, giovane cantante e chitarrista che si sta rapidamente affermando sulla scena italiana e che si ispira, in particolare, alle sonorità del blues elettrico dei suoi grandi idoli americani e britannici, da Eric Clapton a B.B. King, da Mark Knopfler a Freddie King fino a Stevie Ray Vaughan.

SPAZIO TEATRO 89
Indirizzo: via Fratelli Zoia 89, Milano, tel: 0240914901.
Mail: info@spazioteatro89.org; www.spazioteatro89.org
Biglietteria: intero 13 euro; ridotto 10 euro.

JAZZ SET 89 PRESENTA ORIGINALS
Giovedì 12 gennaio 2017, ore 21.30
Emanuele Serra quintet in “Spleen”
Marcella Malacrida (voce); Mirko Puglisi (piano); Alex Sabina (sax); Claudio Ottaviano (contrabbasso); Emanuele Serra (batteria)

Giovedì 26 gennaio 2017, ore 21.30
Bebo Ferra trio in “Voltage”
Bebo Ferra (chitarra); Gianluca Di Ienno (organo hammond); Nicola Angelucci (batteria)

Giovedì 9 febbraio 2017, ore 21.30
Café Pearls
Marco Antonio Ricci (basso elettrico e contrabbasso); Daniele Comoglio (sax alto, soprano, ewi); Pancho Ragonese (tastiere, synth); Martino Malacrida (batteria); Pacho Rossi (percussioni)

Giovedì 23 febbraio 2017, ore 21.30
Founda(c)tion in “As It Is”
Sergio “SirJo” Cocchi (voce, tastiere); Isabella Casucci (voce); Elisa Rosselli (voce); Pancho Ragonese (tastiere & programmino); Lorenzo Poli (basso elettrico); Giovanni Giorgi (batteria ed effetti elettronici); Alessandro Usai (chitarra elettrica); Alessandro Diaferio (chitarra elettrica e acustica); Pepe Ragonese (tromba); Valentino Finoli (sax & reeds)

Giovedì 30 marzo 2017, ore 21.30
Gabriele Scaratti Band in “Get out of home”
Gabriele Scaratti (chitarra e voce); Luigi Sozzani (basso e voce); Cristiano Arcioni (hammond e voce); Gianluca Tilesi (batteria); Irene Burratti (voce); Serena Zerri (voce)

 

Big, progetti inediti e qualche digressione: 
dal 12 gennaio allo Spazio Teatro 89 di Milano scatta la rassegna “Jazz Set 89 presenta Originals”

Trova altri eventi a Milan su Evensi!

Commenta con Facebook

comments




  • Fai conoscere il tuo evento in tutto il network Evensi
    Maggiori informazioni
    Promuovi questo evento

    About Giulia Tardelli