Massa: Orchestra Operaia diretta da Massimo Nunzi / Primavera Jazz 2016


13 maggio 2016 presso Teatro Guglielmi – Massa a Massa.

Marta Colombo, voce
Mario Caporilli, Fabio Gelli – trombe
Stan Adams, Pierluigi Bastioli – tromboni
Claudio Giusti, Alex Tomei, Carlo Conti, Duilio Ingrosso sassofoni
Alessandro Gwiss, Gianluca Massetti – tastiere
Manlio Maresca – chitarra
Lorenzo Feliciati -basso
PierPaolo Ferroni – batteria

L’Operaia è un’orchestra coraggiosa che nasce e cresce in tempi di crisi; una realtà in cui giovani talenti, provenienti da Roma e dintorni, hanno la possibilità di comporre e di cimentarsi nella direzione, al di là dei diversi livelli di competenza. Spirito dell’ensemble è proporre il modello per una “società perfetta”, dove ogni operaio è indispensabile ed è una forza lavoro e come tali, tutti lavorano per il bene comune e guadagnano equanimemente.
L’Orchestra Operaia nasce con lo scopo di creare nuovi repertori ed offrire concerti di stili diversi, dal jazz al pop, dal blues all’hip hop fino alla musica contemporanea, utilizzando le infinite risorse di una big band jazz.
Massimo Nunzi (compositore, arrangiatore, musicologo e trombettista), che l’ha fondata, condivide la direzione e la creazione degli arrangiamenti con una squadra di giovani, offrendogli un’opportunità di crescita unica. Con loro e con un’orchestra che unisce grandi professionisti e giovani talenti, realizza una reale trasformazione delle musiche e una loro rilettura, spesso sorprendente. Si tratta di una sfida lanciata dal Maestro Nunzi: “L’orchestra operaia nasce da un mio bisogno di condivisione, e per reagire ad una stasi molto forte. A forza di dire che c’è crisi, tutto si sta fermando. Non vedo molti progetti e gruppi che rischiano, che si buttano e che si mettono in gioco. Le stesse programmazioni non osano, per timore di non sbigliettare abbastanza”. Nel formare l’Orchestra Operaia, il musicista si è ispirato alle ensemble che nacquero nel 1929 negli Stati Uniti in reazione alla “grande crisi” che mise in ginocchio l’economica mondiale. Convinto che la ripresa e il riscatto passino attraverso la cooperazione, nel maggio 2013 ha cominciato a mettere insieme un gruppo eterogeneo di suonatori: chitarristi, batteristi, trombettisti. Solo dal gennaio al Maggio 2014 ha realizzato ben 18 concerti.
L’Operaia è un’orchestra coraggiosa che nasce e cresce in tempi di crisi; una realtà in cui giovani talenti, provenienti da Roma e dintorni, hanno la possibilità di comporre e di cimentarsi nella direzione, al di là dei diversi livelli di competenza. Spirito dell’ensemble è proporre il modello per una “società perfetta”, dove ogni operaio è indispensabile ed è una forza lavoro e come tali, tutti lavorano per il bene comune e guadagnano equanimemente.
Un laboratorio sperimentale che vuole creare nuove sonorità proponendo al pubblico una musica libera da logiche commerciali e dalle rigide regole di mercato, fuori dai circuiti tradizionali e istituzionali, un vero e proprio “scambio di conoscenze” che dà vita alla produzione di arrangiamenti del tutto originali. Musicalmente, si parte da una matrice stilistica jazz per poi esplorare tutti i “luoghi” possibili, prendendo come riferimento Gil Evans, Laurie Anderson, Talking Heads, David Byrne, Django Bates, Ani Di Franco, Frank Zappa, John Adams, Mulatu Astatke,Thomas Adés, Prince e tutti quegli artisti non-jazz che hanno utilizzato nella propria carriera questo potentissimo ensemble.

Posto unico 12-10 euro

Indirizzo: piazza del Teatro, 1, Massa
Orchestra Operaia diretta da Massimo Nunzi / Primavera Jazz 2016

Trova altri eventi a Massa su Evensi!

Commenta con Facebook

comments




  • Fai conoscere il tuo evento in tutto il network Evensi
    Maggiori informazioni
    Promuovi questo evento

    About Giulia Tardelli